en

LA FINALE DEL 1° TROFEO VICTRIX ARMAMENTS E’ VICINA: L’APPUNTAMENTO E’ PER IL 24-25 SETTEMBRE

Sorprendente fin dall’inizio, ambìto da neofiti e professionisti, il 1° Trofeo Victrix Armaments segna una nuova era per il tiro di precisione caratterizzata dalla coesistenza tra agonismo, sportività e rispetto delle regole.

Si sono concluse le gare di qualificazione alla finale del 1° Trofeo Victrix Armaments. La rosa dei finalisti è ormai formata. Su 113 partecipanti, ad aggiudicarsi la finale sono ben 54 tiratori equamente suddivisi tra il girone Centro-Nord, il girone Lazio e il girone Abruzzo.

“In occasione dell’annuncio del 1° Trofeo Victrix Armaments avevamo lasciato tutti a bocca aperta.” commenta Giuseppe Valtorta, CEO e founder di Victrix Armaments e promotore dell’iniziativa. “In un clima di incertezza generale, abbiamo voluto prendere le parti dei tiratori che da mesi attendevano notizie in merito al campionato 2022. È proprio grazie ai tiratori, agli amici e a miei collaboratori che ho trovato la spinta di voler essere il promotore di questi appuntamenti. Sono molto soddisfatto dei risultati sin qui ottenuti, la nostra netta presa di posizione ha lasciato un segno e ha tracciato una nuova strada per il tiro di precisione. Le gare inaugurali avevano preannunciato un Trofeo ricco di sorprese, e così è stato! 

Le Match Condition erano state pensate per essere quanto più inclusive possibili e permettere la partecipazione non solo degli appassionati “abituali”, ma anche di nuovi tiratori, desiderosi di misurarsi e confrontarsi con amici con cui condividono la stessa passione. Abbiamo ampiamente raggiunto il nostro intento. Diversi sono stati, infatti, i neofiti iscritti che per la prima volta hanno deciso di gareggiare in una competizione solitamente dedicata esclusivamente ai professionisti. Il Trofeo è stata l’occasione di incontrare vecchi amici, ma soprattutto nuovi futuri professionisti!”

Le parole di Giuseppe Valtorta trovano riscontro nelle classifiche delle gare di volta in volta pubblicate nella sezione del Trofeo presente sul sito victrixarmaments.com. I podi, da una parte, hanno confermato la bontà delle prestazioni di diversi appassionati esperti, che si sono mostrati costanti lungo tutto lo svolgimento del Trofeo, dall’altra hanno fatto emergere nomi nuovi che hanno ottenuto posizioni di tutto rispetto.

I complimenti sono da rivolgere soprattutto ai tiratori che per la prima volta hanno partecipato al campionato PRODUCTION. L’esperienza raccolta quest’anno li aiuterà sicuramente anche in altri contesti competitivi.

A segnare positivamente la prima edizione del Trofeo Victrix è stato soprattutto il clima disteso e sereno che ha caratterizzato tutte le giornate di gara, complice la scrupolosa osservanza del regolamento da parte dei Match Director, dei Range Officer e dei tiratori che si sono distinti per l’estrema correttezza dimostrata sui campi di gara.

“Lo avevo annunciato fin da subito”, continua Giuseppe Valtorta “il Trofeo Victrix è dedicato a tutti gli appassionati che possono offrire un valore aggiunto al tiro di precisione tramite il costante rispetto delle regole, il sostegno verso tutti i tiratori in gara, l’osservanza delle norme di sicurezza, l’accettazione di provvedimenti disciplinari impartiti a seguito di comportamenti esplicitamente sanzionati dal regolamento. Queste sono state le premesse e uno degli elementi che hanno spinto i tiratori a iscriversi al Trofeo Victrix Armaments, evidentemente erano le premesse che stavano aspettando!

Giuseppe Valtorta, CEO e founder di Victrix Armaments ha seguito in prima persona le gare disputate al poligono di tiro “Le Arate”

Il numero di iscritti è stato in linea con le nostre aspettative, il girone Centro Nord ha addirittura registrato il tutto esaurito a due settimane dall’inizio del Trofeo, complice l’installazione dei nuovi bersagli elettronici presso il poligono “Le Arcate” di Collesalvetti, una novità italiana che il pubblico dei tiratori ha accolto con entusiasmo e curiosità. I riscontri sono stati eccezionali, la riduzione notevole dei tempi di gara e la precisione nella definizione dei punteggi hanno contribuito a rendere le gare scorrevoli e prive di qualsiasi dissapore. Il Trofeo Victrix ha dimostrato che il tiro di precisione può essere anche questo: il ritrovo di amici accomunati dalla stessa passione che, seppur in un contesto competitivo, hanno avuto la voglia di scambiarsi consigli, di supportarsi a vicenda, di accogliere con piacere nuovi appassionati, di gareggiare in nome di un’etica sportiva che ha unito tutti sotto il cappello Victrix, indipendentemente dal produttore della carabina utilizzata.”

I bersagli elettronici utilizzati in occasione del 1° Trofeo Victrix Armaments e installati presso il poligono di tiro “Le Arcate” a Collesalvetti (LI)

Il Trofeo, inutile nasconderlo, è stata anche l’occasione per avere ulteriori conferme in merito all’elevata qualità e precisione delle carabine Victrix Armaments, praticamente sempre presenti sui podi delle gare e diventate ambìte non solo dai professionisti, ma anche dalle nuove leve.

Proprio a queste ultime, Victrix Armaments ha dedicato la nuova Target X, la prima carabina entry level sportiva monocolpo realizzata da un costruttore specializzato nella progettazione e produzione di carabine di alto livello e destinata a un pubblico di appassionati anche alle prime armi. Le elevate prestazioni della neonata in casa Victrix daranno sicuramente del filo da torcere agli avversari anche nelle competizioni internazionali. La qualità dei materiali utilizzati, l’affidabilità e la precisione della Target X sono gli stessi a cui Victrix ci ha sempre abituati, ma a un prezzo super-concorrenziale, proprio per renderla accessibile a tutti (€ 2.852 IVA incl.). La carabina Target X, inoltre, è uno dei premi messi in palio da Victrix Armaments per i vincitori del Trofeo, oltre ad altre 6 carabine Victrix che verranno assegnate ai vincitori delle varie categorie. Il montepremi complessivo, un primato per il tiro di precisione italiano, supera il valore di €40.000 di prodotti Victrix Armaments, ROME Accessories, Steiner e Burris, grazie ai rapporti di amicizia e collaborazione tra il brand bergamasco e il Gruppo Beretta.

Sono state proprio la quantità e la qualità dei premi messi in palio a rappresentare un altro degli elementi che hanno segnato fin da subito il successo dell’iniziativa; il montepremi, destinato ai primi 5 classificati di ogni categoria, è stato accolto con estremo entusiasmo da tutti i tiratori,  ne ha incentivato l’iscrizione e la partecipazione, ne ha assicurato l’impegno costante lungo tutto il percorso di qualificazione alla finale, segno di rinnovata fiducia da parte dei possessori di una carabina Victrix verso il brand bergamasco e probabilmente di un cambio di rotta da parte di chi non ne possiede ancora una.

“Ora non ci resta che goderci la finale,” prosegue Giuseppe Valtorta “ma non prima di aver ringraziato i poligoni che mi hanno accompagnato e supportato in questa iniziativa: il poligono “Long Range Shooting Roma”, nella persona di Lavia Tavolieri, che ha saputo gestire e coordinare il proprio team e il gruppo di tiratori iscritti al girone Lazio con tenacia e costanza; un grazie è rivolto anche al poligono “Valmara”, in cui si è tenuto il girone Abruzzo, in particolare a Sabatino Di Carlo, proprietario del poligono, e a Dorota Karina Nowakowska, suo braccio destro, per l’impeccabile gestione delle gare. Infine, ma non per ultimo, ringrazio tutto il team del poligono “Le Arcate” di Collesalvetti, Guia Salatti e tutta la sua famiglia che hanno investito per il Trofeo Victrix e per il tiro di precisione dotando finalmente anche l’Italia di un poligono di tiro provvisto di bersagli elettronici, una scelta coraggiosa in un momento storico come questo, ma che è stata ripagata dalle tante adesioni e dai mille complimenti.”

Sarà proprio il poligono di Tiro “Le Arcate” a Collesalvetti ad ospitare la finale, su due giornate: 24 e 25 settembre. I finalisti saranno impegnati in 3 match al giorno per singola categoria. La classifica di gara sarà determinata dalla sommatoria dei 6 match totali disputati nelle due giornate. Viene stabilito un numero minimo di 3 match completati, anche su giornate differenti, perché la finale possa essere considerata valida e il titolo assegnato. Qualora due o più tiratori si classifichino con lo stesso punteggio di gara, per poterne determinare l’esatta classifica sarà preso in considerazione il punteggio del primo match (punti e VBull), se risulteranno ancora tiratori a parità di punteggio verranno presi in considerazione i punteggi dei match successivi.

Tutte le informazioni e i dettagli in merito alle Match Conditions sono disponibili sul sito www.victrixarmaments.com alla voce NEWS>Trofeo Victrix.

“A tutti i tiratori che hanno partecipato al Trofeo sono rivolti i ringraziamenti del team Victrix Armaments,” conclude Giuseppe Valtorta , “insieme abbiamo ridato al tiro di precisione l’importanza che meritava da tempo! Di certo non ci salutiamo qui, sono sicuro che ci rivedremo molto presto!”